Peridoto

L'etimologia di questa parola risulta ancora confusa sebbene si tenda ad associarla alla parola inglese peridote (punto luminoso).

L'olivina o più comunemente peridoto è una gemma appartenente al gruppo dei silicati.

La sua colorazione è dovuta ad un'elevata concentrazione di ferro nella sua composizione, la tonalità può differire in base alla presenza di cromo e di nichel.

La durezza su scala Mohs registra valori che oscillano tra il 6,5 e 7, inoltre questa gemma gode di un elevato indice di rifrazione.

Negli esemplari più piccoli questa gemma risulta essere eye-clean, ma è altresì possibile che presenti una scia luminosa causata da inclusioni aghiformi, in questo caso viene definita "occhio di gatto".

Il giacimento maggiore per importanza è situato in Arizona, altri siti importanti di estrazione risultano essere l'Egitto, la Cina e il Pakistan.

Per distinguere le varietà si tende ad utilizzare nomenclature differenti:

  • olivina, per definire gli esemplari di colorazione verde-oliva;

  • crisolito alle gemme con tonalità giallo-oro

  •  peridoto per quelle che possiedono colorazioni verde-pistacchio.

  • Solo le gemme migliori vengono destinate alla gioielleria e il taglio generalmente è a gradini, sebbene sia possibile trovare esemplari sfaccettati.

Il peridoto lavorato più grande al mondo, di 310 carati, è custodito presso lo Smithsonian Institute. La più estesa collezioni di peridoti è custodita in Turchia, nel palazzo Topkapi, il  solo trono di Bayram ne conta ben 954.

Questa gemma è associata al 16° anniversario di matrimonio