Rubino

Il rubino è la varietà monoscristallina dell'ossido di alluminio, minerale noto con la nomenclatura di corindone.

Caratterizzato da una particolare durezza valutata col valore di 9 su scala Mohs.

Il suo colore è dovuto alla presenza di cromo al suo interno, la colorazione può declinarsi dal colore rosato sino ai rossi più intensi sino ad essere catalogato gemmologicamente sangue di piccione ( la colorazione più intensa di rosso).

rubino%20grezzo_edited.png

Le sue dimensioni difficilmente sono notevoli, gli esemplari più pregevoli risultano molto limpidi con un ottima tonalità rossa.
In passato, erano numerosi i casi in cui altre pietre di colore rosso venivano erroneamente  scambiate per rubini, finchè i moderni mezzi di perizia gemmologica permisero un'analisi più accurata.
In considerazione alla qualità del materiale estratto si procede al taglio, normalmente per le gemme con maggiore trasparenza si prediligono i tagli sfaccettati. Molto utilizzato il taglio cabochon per mettere in risalto, laddove presente, il fenomeno dell'asterismo (rubino stellato).
Per la qualità delle gemme estratte sono molto famosi i giacimenti di Mogok (Birmania) e del Mozambico .

Il caso più famoso di errore di valutazione fu riscontrato a seguito della perizia gemmologica dei gioielli della corona britannica dove molti di quelli che si credevano rubini, in realtà, si rivelarono spinelli rossi.

Il rubino è la pietra del mese di luglio.

2020-12-28-15-05-07.jpg